Mese: dicembre 2015

4 DICEMBRE 1994- 4 DICEMBRE 2015

Postato il

FB_IMG_1449234227261IMG_20151204_140849

E’ stato uno dei gol più belli della carriera di Alessandro Del Piero. Era il primo weekend del mese di dicembre del 1994. La Juventus era sotto 0-2 in casa contro la Fiorentina in virtù delle reti di Baiano e Carbone. In meno di 15 minuti, però, ecco la reazione della Juventus nella ripresa. Vialli ne fa due nel giro di 3 minuti, poi ci pensa Del Piero, che si inventa un pallonetto al volo con l’esterno destro su lancio di Orlando. Un goal che diventa leggenda.

Il tabellino di Juventus-Fiorentina 3-2: 4/12/1994

Juventus – Peruzzi, Ferrara, Orlando, Carrera, Porrini, Paulo Sousa, Torricelli (53’ Tacchinardi), Marocchi (74’ Jarni), Vialli, Del Piero, Ravanelli. All. Lippi

Fiorentina – Toldo, Carnasciali, Pioli, Cois (91’ Flachi), Marcio Santos, Malusci, Robbiati, Carbone, Batistuta, Rui Costa, Baiano (71’ Amerini)

Arbitro: Stafoggia

Gol: Baiano 24’, Carbone 35’, Vialli 73’, Vialli 76’, Del Piero 87’

Ammoniti: Marocchi, Vialli, Amerini, Cois, Malusci

IMMENSO CAPITANO!

 

Annunci

4 VITTORIE CONSECUTIVE! STIAMO TORNANDO LA VERA JUVE!

Postato il Aggiornato il

29 Novembre 2015

Quattordicesima giornata di Campionato di Serie A Tim 2015/2016:

Palermo-Juventus: 0-3

12274628_989277444452391_4962104359345294561_n

Il manifesto dell’impotenza del Palermo alla fine sono i guanti di Buffon. Mai così bianchi. Il capitano della Nazionale festeggia i 20 anni di serie A senza parare. Fermo e sereno ha assistito al facile 3-0 col quale la Juventus ha violato il Barbera. Tre punti neanche tanto sudati. Massimo risultato col minimo sforzo perché il Palermo ha deciso di non giocarla la partita. La squadra di casa ha affrontato la Juventus con troppo rispetto, come se la disfatta catalana della Roma avesse insegnato che perdere con meno di quattro gol di scarto significhi evitare figuracce. Raramente si è visto un Palermo così in disarmo. E dire che gli spazi per involarsi dalle parti di Buffon ci sarebbero stati tutti, soprattutto nel primo tempo.

Goldaniga, uno dei migliori, ha fatto la sua figura in difesa. Ma i terzini si sono limitati a presidiare la loro zona, intimoriti da Cuadrado ed Evra. Brugman è stato schierato al fianco di Vazquez, ma non si è visto mai. Trasparenti anche gli altri centrocampisti rosa, mentre la prova di Gilardino è stata malinconicamente impalpabile. Ingabbiato dalla collaudatissima difesa juventina, l’attaccante si è arreso sin dai primi minuti. E infatti Ballardini l’ha tolto nella ripresa nonostante lo svantaggio.

Di palle gol neanche a parlarne. Qualche sgangherato tiro da fuori. La Juventus è passata in vantaggio solo nella ripresa con Mandzukic (dopo 8 minuti) e Sturaro e Zaza a tempo scaduto. In mezzo il Palermo non ha mai provato a graffiare. Ha cercato di costruire (con coraggio e fantasia) le sue fortune con lo 0-0 col quale si era trascinato fino all’intervallo. Dal tunnel degli spogliatoi è sbucato Quaison al posto di Hiljemark ma non se n’è accorto nessuno. Nella ripresa, passeggiando, la Juventus ha assecondato la sinistra sensazione che si stava affacciando col passare dei minuti. E cioè che avrebbe potuto far gol in qualsiasi momento. E così è stato. Buona la prova del grande ex Dybala. Per lui fischi e applausi quando è uscito.

Il Palermo è riuscito nell’impresa di perdere quasi tutti i contrasti. S’è affidato a Vazquez, chiuso nella morsa del centrocampo avversario, e non si è avvicinato nella trequarti avversaria. Soltanto una potenziale occasione nella ripresa: con una rovesciata di Trajkovski da buona posizione finita a lato (sullo 0-1). Una squadra lenta, senza cattiveria, impresentabile, un Palermo veramente brutto!

FORMAZIONI UFFICIALI:

PALERMO. Sorrentino, Struna (74′ Rispoli), Gonzalez, Goldaniga, Lazaar; Jajalo, Hiljemark  (59′ Quaison), Chochev, Brugman; Vazquez, Gilardino (65′ Trajkovski). Allenatore: Ballardini
JUVENTUS. Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini ; Cuadrado  (67′ Lichsteiner), Sturaro, Marchisio, Pogba, Evra; Dybala (82′ Zaza), Mandzukic (65′ Morata). Allenatore: Allegri

12278965_989219641124838_7070275903695655075_n

12249764_989293894450746_1443134116930523700_n12294666_989293727784096_3372424455081968656_n12274248_989293714450764_7554393739837351665_n12308351_989293664450769_1576227508534742665_n12295466_989293814450754_2983790779727726758_n12311285_989293681117434_9047418253267059398_n12316119_989293761117426_8360569462562474935_n12313999_989293997784069_2498234208870304795_n12274632_989293967784072_2171514683419546492_n12308813_989293844450751_4862505761076414633_n12321625_989293861117416_6480195267715020481_n12289512_989294067784062_887245064231236348_n12313740_989294027784066_1064157941762953121_n12279180_989294014450734_4002629729716086847_n12313693_989294087784060_1387706564018646968_n12299271_989293694450766_941087922616517779_n12301734_989294114450724_5048337674001610893_n12301565_989294124450723_5610933926715158228_n12308335_989293794450756_17909809884342214_n12308624_989296717783797_3562143700582235893_n12295338_989296721117130_5663039681709046194_n12313581_989294177784051_3054873978814743253_n

FINO ALLA FINE FORZA JUVENTUS!

SENZA JUVENTUS STADIUM NON SO STARE..

Postato il

25 Novembre 2015

Quinta giornata del girone D di Champions League:

Juventus-Manchester City: 1-0

12289463_573485366132073_1762171653289729614_n.jpg

EMOZIONI UNICHE!

OGNI VOLTA CHE TORNO QUI..MI RENDO CONTO DI QUANTO QUESTA PASSIONE MI TRAVOLGE..E MI COMPLETA!

SI..MI COMPLETA..perché la Juventus non è solo la squadra del mio cuore..è il mio cuore!  La mia vita! Non potrei mai vivere senza.

Vedere le partite di Champions allo stadio poi.. è un’emozione ancora più grande..si respira un’atmosfera magica..è veramente fantastico!

Vorrei esprimere a parole tutto quello che ho provato, ma è impossibile!

Sono ricordi indelebili, emozioni indescrivibili che porterò per sempre nel mio cuore.

Tanto freddo, ore e ore di viaggio, ma per la mia JUVE questo ed altro.. farei di tutto!

E’ un vero e proprio AMORE!

UNA MALATTIA DALLA QUALE NON VOGLIO GUARIRE..NON GUARIRO’ MAI!

SI..SONO UNA PAZZA AHAHAH

Soprattutto allo Stadio (ma anche a casa) vado fuori di testa!

Mi emoziono e tremo già solo quando vedo dal pullman lo Stadio, come entro dentro inizio a ballare… a urlare e non mi fermo mai..poi faccio tutti i cori della mia adorata Curva Sud e se segnano è l’inferno ahahhaha 😀

Stavolta non sono andata in Curva Sud, ma in Tribuna Family, ho visto i giocatori molto più vicini rispetto alle altre volte ed è stato straordinario davvero!

Chiaramente i cori li ho fatti lo stesso!

Ho visto ancora una vittoria!

SIAMO AGLI OTTAVI!!! 😀

UNA SERATA PERFETTA!

Contava solo vincere e la Juventus ha portato a casa il massimo risultato con il minimo risultato. L’1-0 contro il Manchester City siglato da Mario Mandzukic ci  manda direttamente nel paradiso degli ottavi di finale. I tre punti ottenuti, inoltre, ci portano anche  al primo posto nel girone.

Quella di questa sera è una vittoria del gruppo, unito e solido come non mai, ma una vittoria anche di Allegri che azzecca tutte le scelte dell’11 iniziale. Il tecnico livornese lascia in panchina Morata scegliendo Mandzukic al fianco di Dybala. In panchina al fischio iniziale siede anche Cuadrado con Alex Sandro deputato a supportare maggiormente la manovra lungo l’out di sinistra. E proprio lungo l’asse Alex Sandro-Mandzukic è arrivato il gol vittoria. Pogba guida maestosamente al 17’ la transizione allargando per il terzino brasiliano. Il cross di Alex Sandro pesca maestosamente Mandzukic che si libera della marcatura di Otamendi e di piatto batte Hart.

Nella ripresa il cambio forzato di Mandzukic cambia gli equilibri tattici e l’inserimento di Morata e Cuadrado sbilancia il club bianconero che crea almeno 4 palle gol (con un palo colpito a porta vuota da Sturaro dopo un pallonetto proprio di Morata), ma che concede qualche spazio in più agli inglese. Ma la Juventus ha avuto la meglio anche e soprattutto dal punto di vista difensivo. Il ritorno al 3-5-2 ha offuscato gran parte delle fonti di gioco dei Citizens limitando al massimo le occasioni create dagli ospiti. E dove non è bastata la linea a tre Barzagli-Bonucci-Chiellini ci ha pensato Buffon, in forma splendida, a dire di no ad Aguero (servito da uno scellerato retropassaggio di Marchisio) a Fernando e a Sterling nella ripresa.

Ora alla Juventus basterà un pareggio con il Siviglia per mantenere il primo posto e un sorteggio per gli ottavi potenzialmente più favorevole.

Uno scompenso continuo..

Ma alla fine è andata bene!

Una notte da incorniciare.

Al goal di Mario è esploso lo stadio in una gioia incontenibile!

VERAMENTE FANTASTICO!

Quando il mio adorato Marchisio ha sbagliato quel passaggio mi sono sentita male, per fortuna NOI abbiamo SAN GIGI BUFFON che fa i miracoli!

Posso dire: “IO C’ERO” e  ne sono fiera 😀

LE FORMAZIONI UFFICIALI

JUVENTUS: (3-5-2) Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Sturaro, Marchisio, Pogba, Alex Sandro (31′ st Evra); Mandzukic (9′ st Morata), Dybala (37′ st Cuadrado). All.: Allegri.

MANCHESTER CITY: (4-2-3-1): Hart (35′ st Caballero); Sagna, Demichelis, Otamendi, Clichy; Fernando, Fernandinho (15′ st Delph); Navas, Toure, De Bruyne; Aguero (23′ st Sterling). All.: Pellegrini.

ARBITRO: Brych (Germania).

Sono felice perché sono riuscita a fare belle foto e vari video, nonostante la mano che trema tra il gelo e l’emozione!

Ne carico un pò qui..non posso metterle tutte che sono troppe ahah

CUqARq_WEAAPang

11209410_572849816195628_4330256914226672329_n

12249866_572849846195625_4814606895573030876_n12249951_572858646194745_4945905179095064499_n12274717_572849869528956_4681256338542314726_n12279002_572849892862287_968771682880633009_n

CUsibzKXIAE3TK3

LAPR0661-kZKI--688x458@Gazzetta-Web_mediagallery-article

LAPR0671-048-kZKI--687x458@Gazzetta-Web_mediagallery-article
(IO FACEVO PARTE DEL NERO SOTTO LA SCRITTA “JUVE”)

 

DV2188060_mediagallery-article
I NOSTRI EROI..

 

PB251680.JPG

 

PB251690.JPG
LA NOSTRA MASCOTTE J

PB251711.JPG

PB251719.JPG

PB251733.JPG

PB251735.JPG

PB251746.JPG

PB251757.JPG

PB251758.JPG

PB251765.JPG

PB251766.JPG

PB251786.JPG

2015-11-25T200736Z_91483656_MT1ACI14199247_RTRMADP_3_SOC-U202073401873tkG--726x458@Gazzetta-Web_mediagallery-article.jpg

DV2187966-U202073401873tkG--688x458@Gazzetta-Web_mediagallery-article.jpg

12308707_572858516194758_5148587064915392747_n.jpg

FINO ALLA FINE FORZA JUVENTUS!