VINCERE AIUTA A VINCERE!

Postato il

27 Agosto 2016

Seconda giornata di Campionato di Serie A Tim 2016/2017:

Lazio-Juventus:0-1

Seconda vittoria in due partite per i bianconeri: diagonale di Khedira nella ripresa risolve la partita con la Lazio

Ancora Khedira, ancora tre punti. Dopo il goal contro la Fiorentina, Sami si ripete anche con la Lazio e questa volta non serve neanche il raddoppio. La Juve stende la Lazio grazie alla rasoiata del tedesco che risolve una partita rognosa, combattuta, ma poco spettacolare, nella quale sono solo i bianconeri a cercare di pungere, tanto è vero che la prima parata di Buffon arriva solo a cinque minuti dal termine.

All’inizio Allegri rinuncia ancora a Pjanic e Higuain e riconferma per dieci undicesimi la formazione schierata contro i vola una settimana fa, con la sola eccezione di Benatia al posto di Bonucci, rimasto a Torino per motivi familiari. (Forza Matteo siamo tutti con te piccino)

L’inizio dei bianconeri è tutt’altro che frenetico: la Juve lascia l’iniziativa alla Lazio, aspettandola nella propria metà campo, senza comunque patire eccessivamente il pressing alto degli avversari. Ben più in difficoltà Basta quando Alex Sandro lo aggredisce sporcando il suo rinvio che si trasforma in un assist per Dybala, il cui colpo di testa viene tolto dall’angolino da Marchetti. Dopo una decina di minuti dal fischio d’inizio la Juve cambia ritmo, soprattutto alza il baricentro e la gara diventa ben presto un monologo, anche se le ripartenze dei biancocelesti consigliano prudenza.

La fase difensiva della squadra di Inzaghi è ben disposta. Ogni spazio viene chiuso e questo, unito a qualche imprecisione di troppo e al gran caldo, che addirittura porta al time out a metà tempo, tiene lontani i bianconeri dalla porta di Marchetti che deve intervenire solo alla mezz’ora, quando Asamoah arriva sul traversone di Khedira e, complice la deviazione di Basta, sforna un pallonetto che il portiere neutralizza in due tempi.

La ripresa, almeno nei primi minuti, non offre molto di più, almeno fino al 12′, quando nello spazio di pochi secondi Mandzukic e Dybala arrivano al tiro: il primo viene respinto da Marchetti, il secondo termina a lato di un soffio. La partita finalmente si vivacizza e Khedira sfiora il palo dopo il servizio di tacco di Dybala, quindi è Chiellini ad alzare troppo il colpo di testa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Al 20′ arriva il momento di Higuain, in campo al posto di Mandzukic, non passa neanche un minuto dal suo ingresso ed ecco l’assist di Dybala per Khedira che controlla e infila con un diagonale di sinistro il suo secondo gol in due partite.

I padroni di casa provano a reagire: Patric arriva al tiro da buona posizione, deviato sopra la traversa, e a cinque minuti dal termine Parolo costringe Buffon alla prima parata della gara, con un rasoterra dal limite. Nel finale Allegri, che aveva già cambiato Dani Alves con Lichtsteiner, fa esordire Pjaca, inserendolo al posto di Dybala, e il croato trova anche il tempo di mettersi in luce con un doppio passo e una sventola di destro bloccata da Marchetti, che praticamente chiude la gara e che accompagna la Juve alla pausa per le Nazionali a punteggio pieno.

FORMAZIONI:

LAZIO:Marchetti; Bastos, De Vrij, Radu; Basta (27′ st Djordjevic), Parolo, Biglia, Lukaku (18′ st Patric); Felipe Anderson, Lulic (14′ st Milinkovic-Savic); Immobile

A disposizione: Strakosha, Vargic, Hoedt, Wallace, Cataldi, Leitner, Kishna, Lombardi, Murgia
Allenatore: S. Inzaghi

JUVENTUS:Buffon; Benatia, Barzagli, Chiellini; Dani Alves (28′ st Lichtsteiner), Khedira, Lemina, Asamoah, Alex Sandro; Dybala (43′ st Pjaca), Mandzukic (20′ st Higuain)

A disposizione: Neto, Audero, Rugani, Evra, Pjanic, Hernanes
Allenatore: Allegri

Sono 18 le vittorie bianconere nelle ultime 24 partite di A contro la Lazio (sei i pareggi). In particolare, la Juve ha vinto gli ultimi 5 match di Serie A contro la Lazio senza subire alcun gol (11 quelli segnati).

Allargando lo sguardo, si nota come la squadra di Allegri ha vinto 28 delle ultime 30 partite disputate in Serie A (un pareggio, una sconfitta).

Dal lato difensivo, da segnalare come i bianconeri, nelle ultime 16 gare di Serie A giocate, abbiano concesso almeno un tiro nello specchio agli avversari.

“Vicini alla famiglia Bonucci”, lo striscione appare durante la partita tra Juve e Lazio. Il campione bianconero non ha disputato la gara per gravi motivi famigliari. La solidarietà di tutti Noi tifosi per il dramma di Leo.

Matteo Bonucci era già stato operato d’urgenza a fine luglio all’ospedale Regina Margherita: in quell’occasione si era parlato dell’insorgenza di una patologia acuta, ma la famiglia del giocatore aveva comprensibilmente chiesto la massima privacy.

Oggi pomeriggio, durante la partita contro la Lazio, i tifosi bianconeri in trasferta hanno preparato uno striscione per esprimere la propria solidarietà e vicinanza al difensore della Juventus: “Vicini alla famiglia Bonucci, forza Matteo!”. E lo stesso hanno fatto i “colleghi” laziali.

Lazio-Juve, striscione per Bonucci

GRAZIE RAGAZZI..

Avanti così..

FINO ALLA FINE FORZA JUVENTUS.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...