VITTORIA IMPORTANTE..AVANTI TUTTA!

Postato il

6 Novembre 2016

Dodicesima giornata di Campionato di Serie A Tim 2016/2017:

Chievo-Juventus:1-2

La Juventus ha vinto una partita difficile, l’ha vinta a modo suo e stavolta non merita critiche, né ha suscitato perplessità. Ha battuto (2-1) il Chievo, il rognosissimo Chievo, sputando sangue, mettendoci i muscoli, forzando i ritmi, imponendo finalmente il suo modo di essere senza aspettare che la partita se ne andasse per conto suo, che fossero gli altri a tenerla in pugno. Non è esattamente spettacolo puro, ma è quel genere di spettacolo che la Juve sa offrire con alcune giocate di alta qualità, tipo il gol di Pjanic che ha deciso il risultato: il bosniaco ha pennellato una punizione delle sue a un quarto d’ora dalla fine ed è stato il gesto tecnico che ha fatto la differenza. Giusto alla vigilia, Allegri aveva ricordato come i suoi non riuscissero a guadagnarsi punizioni dal limite. Stavolta è successo: Spolli ha steso proprio Pjanic esattamente nella zona in cui l’ex romanista (che finora aveva potuto battere una sola punizione, a San Siro contro l’Inter) sa essere fatale. Lo è stato, freddando Sorrentino che nel finale ha limitato i danni con due parate superbe su Sturaro e ancora su Pjanic e di nuovo su palla ferma, anche se l’azione più spettacolare e sciagurata è stata di Cuadrado, che all’ultimo minuto ha dribblato mezzo Chievo, Sorrentino incluso, ma poi ha tirato fuori.

Fino al 2-1, aveva resistito un risultato di equilibrio giustificato dall’andamento delle cose. Allegri ha scelto un modulo “pesante”, un 4-3-3 pronto a trasformarsi in 4-4-2 grazie al lavoro di Cuadrado ma anche allo sbattersi di Mandzukic, mentre Maran ha rinunciato al suo solito 4-3-1-2 togliendo una punta e aggiungendo un difensore: alla lunga, è stata una scelta che gli ha dato torto perché una delle mosse decisive, la marcatura a uomo di Cacciatore su Cuadrado, si è rivelata dannosa e perché solamente il ritorno al modulo tradizionale, ripristinato dopo il vantaggio juventino, ha restituito incisività al Chievo, che difatti ha saputo raggiungere il pareggio con il rigore di Pellissier, che lui stesso s’era procurato anticipando Lichtsteiner sul lancio profondo di Birsa che ha colto la Juve completamente scoperchiata.

Il pomeriggio bianconero era cominciato in salita per via dell’infortunio di Barzagli, che s’è lussato alla spalla sinistra dopo appena 2′: è entrato Bonucci, “miracolato” due giorni dopo il comunicato del club che lo dava vittima di “un’elongazione al flessore sinistro”, infortunio che comporta in genere due settimane di stop. {}

{}

{}

{}

Neanche stavolta il gioco bianconero si è sviluppato con fluidità ma contro il Chievo è quasi impossibile che accada: i gialloblù hanno puntato a spezzettare la partita, hanno aggredito a tutto campo, hanno ingolfato la zona centrale e questo gli ha permesso di correre pericoli rari (Mandzukic alto al 28′, Higuain su Sorrentino al 42′) pur senza riuscire a mettere nei guai Buffon. È stato un errore di Gobbi a provocare il vantaggio juventino: il terzino ha regalato palla a Cuadrado, bravissimo ad armare alla svelta il destro di Mandzukic.

{}

{}

{}

{}

Il Chievo si è rivitalizzato con Pellissier, Buffon ha salvato su Castro (19′ st) prima che arrivasse il rigore del pareggio (c’è per altro il sospetto che il fallo di Lichtsteiner fosse di un paio di centimetri fuori area, ma in campo nessuno ha avuto quella sensazione).{}

{}

È in quel momento che la Juve ha dato il meglio, trovando la forza per reagire e rovesciando in campo non spettacolo ma rabbia e muscoli. È il loro repertorio, è il loro show.

{}

{}

FORMAZIONI:

Chievo (3-5-1-1): Sorrentino – Spolli, Dainelli, Gobbi – Izco (16′ st Pellissier), Castro, Radovanovic, Hetemaj, Cacciatore – Birsa (31′ st De Guzman) – Floro Flores (39′ st Inglese). All. Maran
Juventus (4-3-3): Buffon – Lichtsteiner (39′ st Dani Alves), Benatia, Barzagli (5′ pt Bonucci), Alex Sandro – Pjanic, Hernanes, Sturaro – Cuadrado, drado mandzuin, sorrex Sandro – Higuain, Higuain (35′ st Evra), Mandzukic. All. Allegri

Dispiace tantissimo per la nostra Roccia, Forza Barzagli torna presto che abbiamo bisogno di te!

UNA VITTORIA MOLTO DIFFICILE, MA FONDAMENTALE.

GRAZIE RAGAZZI

Avanti così

FINO ALLA FINE FORZA JUVENTUS!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...