FIORENTINA-JUVENTUS

Sconfitta che ci può stare..rialzarsi subito!

Postato il Aggiornato il

15 Gennaio 2017

Ventesima giornata di Campionato di Serie A Tim 2016/2017:

Fiorentina-Juventus:2-1

Fiorentina capace di imporre i propri ritmi ai bianconeri nel primo tempo, di passare in vantaggio con Kalinic al 37’ e poi di difendersi nella ripresa.Quando Badelj sigla il momentaneo 2-0 al 54’ la Juventus risponde tre minuti più tardi con Higuain e col passare dei minuti cresce la paura. Niente da fare, però.

Lancio dalle retrovie, Kalinic spalle alla porta appoggia per Bernardeschi che a sua volta restituisce il pallone al croato sulla destra: tiro in diagonale di prima intenzione e rete. E così, al 37’, arriva il vantaggio dei viola.

{}

Nella ripresa i ritmi della Fiorentina calano, inevitabilmente. Eppure al 54’ arriva il raddoppio. Badelj vede Chiesa scattare verso Buffon e lo serve con un lancio sul quale il numero 25 viola prova a deviare e beffa il portiere bianco nero, pur non toccando il pallone. 2-0 dunque a firma di Badelj.

Dura poco, però, perché al 57’ la Juventus accorcia le distanze con Higuain, abile a sfruttare il cross dalla sinistra di Khedira e l’incertezza di Olivera sul tocco di Sturaro. La Fiorentina si abbassa, troppo, e i bianconeri spingono, ma le occasioni non si concretizzano. Non c’è più tempo e dopo sei minuti di recupero la Fiorentina può finalmente esultare.

FORMAZIONI:

FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu, Sanchez, Gonzalo, Astori, Chiesa, Badelj, Vecino, Borja Valero, Maxi Olivera, Bernardeschi, Kalinic. A disp: Lezzerini, Sportiello, De Maio, Zarate, Tello, Salcedo, Cristoforo, Hagi, Babacar, Milic, Tomovic, Ilicic. Allenatore: Paulo Sousa.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Cuadrado, Khedira, Marchisio, Sturaro, Alex Sandro, Dybala, Higuain. A disp: Neto, Audero, Pjanic, Hernanes, Mandzukic, Pjaca, Asamoah, Rugani, Rincon. Allenatore: Massimiliano Allegri.

Una sconfitta ci può stare, ma dobbiamo reagire subito!

Contro loro non dovevamo perdere..LI ODIO!

Pesa questo risultato…ma noi non molliamo mai! MAI.

Forza ragazzi..

FINO ALLA FINE FORZA JUVENTUS!

Annunci

SUPER GIGI BUFFON..MIRACOLI A NON FINIRE!

Postato il

24 Aprile 2016

Trentacinquesima giornata di campionato di Serie A Tim 2015/2016:

FIORENTINA-JUVENTUS: 1-2

Gli uomini di Allegri sbancano il Franchi. Vantaggio di Mandzukic, nella ripresa pari di Kalinic e nuovo sorpasso firmato dallo spagnolo. Al 90′ il portiere bianconero para un calcio di rigore.

Lo scudetto in tasca. La Juventus sbanca il Franchi 2-1 nel posticipo domenicale della 35/a giornata di serie A e vince il quinto tricolore consecutivo. I bianconeri, infatti, portano a 12 punti il vantaggio sul Napoli che perde il giorno dopo con la Roma. La Juventus festeggia lo scudetto numero 34 seduta comodamente sul divano.

Il vero protagonista della serata, però, non è né Mandzukic autore del vantaggio iniziale, né Morata capace di dare i tre punti ai suoi, ma Gigi Buffon che con le sue parate ha reso questo scudetto possibile. Anche questa sera il numero uno della Juventus e della Nazionale si è letteralmente superato con parate difficilissime sintomo di una condizione fisico-mentale incredibile. Una buona notizia anche in vista degli Europei. Buffon a parte, di fronte a questa Juventus c’è solo da inchinarsi. Una cavalcata pazzesca dopo un inizio di stagione disastroso. Dalle zone basse della classifica fino alla cima. Un’ascesa figlia di 25 vittorie e un pareggio nelle ultime 26 giornate. Numeri impressionanti ai quali si aggiungono gli 836′ di imbattibilità di Gigi Buffon e gli appena 18 gol subiti in 35 giornate. Chapeau!

Primo tempo vibrante al Franchi con i viola che provano a far male alla Juventus da fuori con Ilicic trovando un attento Buffon. L’estremo bianconero si supera al 20′ quando, su contropiede toscano, riesce a deviare in angolo con la punta del piede destro una conclusione di Bernardeschi sporcata da Barzagli. Qualche minuto prima l’attaccante era andato in gol, ma Tagliavento aveva annullato per fuorigioco. La Juve tiene botta e al 39′ passa con Mandzukic: cross morbido sul secondo palo di Khedira dal limite di destra, Pogba fa da torre per il croato che di sinistro al volo dagli undici metri infila Tatarusanu nel palo più lontano. Passano pochi minuti e Buffon torna super andando a deviare con la punta delle dita un pallonetto preciso di Bernardeschi destinato nel sette. Sugli sviluppi del corner successivo Marcos Alonso di testa sfiora il palo a Buffon battuto.

Nella ripresa: Al 12′ Mandzukic serve in velocità Pogba che entra in area e a tu per tu con Tatarusanu calcia sul fondo. Dalla parte opposta Buffon deve prima deviare in angolo sul sinistro di Zarate da dentro l’area, poi concedere un secondo corner su una conclusione di Kalinic al termine di un bel contropiede. Al 36′, però, il numero uno della nazionale azzurra deve capitolare: Bonucci tenta un dribbling al limite dell’area perdendo palla, la sfera termina sui piedi di Kalinic che si accentra e scarica il destro a giro sul quale Buffon non può nulla. 2′ più tardi Morata, subentrato a un opaco Dybala, riporta in vantaggio i campioni d’Italia depositando in rete un pallone vagante dentro l’area piccola della Fiorentina. Non è finita, perché al 43′ Allegri manda in campo a freddo l’ex Cuadrado (che si era rifiutato per due volte di riscaldarsi) e il colombiano procura il calcio di rigore col quale il Franchi spera di rovinare la festa alla Juventus. Dal dischetto Kalinic sceglie il palo alla sinistra di Buffon, lo stesso che sceglie l’estremo difensore: parato! Sulla ribattuta si avventa Bernardeschi che trova la pronta reazione di uno straordinario Buffon che da terra salva nuovamente la porta bianconera. In pieno recupero Kalinic prova a farsi perdonare sugli sviluppi di un calcio d’angolo con un colpo di testa a pochi passi dalla linea di porta, ma la palla si stampa sulla traversa. E’ l’ultima emozione di un finale thrilling che ha visto anche una piccola curiosità: la prima ammonizione in due anni di serie A di Daniele Rugani.

GIGI BUFFON SANTO SUBITO!

GRAZIE RAGAZZI..GRAZIE!

SIAMO NOIIII SIAMO NOIIIII I CAMPIONI DELL’ITALIA SIAMO NOIIIII!

SONO 34 SCUDETTI!!!

QUINTO SCUDETTO CONSECUTIVO…

HI5STORY!

 

FORMAZIONI UFFICIALI:

FIORENTINA (4-2-3-1): Tatarusanu, Tomovic, Gonzalo Rodriguez, Astori, Alonso, Borja Valero, Badelj  (43° st Roncaglia); Tello (17° st Mati Fernandez), Ilicic (8° st Zarate), Bernardeschi, Kalinic. In panchina: Lezzerini, Stalin, Pasqual, Tino Costa, Kone, Kuba. Allenatore: Sousa
JUVENTUS (3-5-2): Buffon, Barzagli, Bonucci, Rugani, Lichtsteiner (43° st Cuadrado), Khedira, Lemina, Pogba (39° st Asamoah), Evra, Mandzukic, Dybala (25° st Morata).In panchina: Rubinho, Audero, Alex Sandro, Padoin, Hernanes, Pereyra, Zaza. Allenatore: Allegri

 

Fiorentina - JuventusFiorentina - JuventusFiorentina - JuventusFiorentina - JuventusFiorentina - JuventusFiorentina - JuventusFiorentina - JuventusFiorentina - JuventusFiorentina - JuventusFiorentina - JuventusFiorentina - JuventusFiorentina - JuventusFiorentina - JuventusFiorentina - JuventusFiorentina - JuventusFiorentina - JuventusFiorentina - Juventus

 

FINO ALLA FINE FORZA JUVENTUS!