LAZIO -JUVENTUS

VINCERE AIUTA A VINCERE!

Postato il

27 Agosto 2016

Seconda giornata di Campionato di Serie A Tim 2016/2017:

Lazio-Juventus:0-1

Seconda vittoria in due partite per i bianconeri: diagonale di Khedira nella ripresa risolve la partita con la Lazio

Ancora Khedira, ancora tre punti. Dopo il goal contro la Fiorentina, Sami si ripete anche con la Lazio e questa volta non serve neanche il raddoppio. La Juve stende la Lazio grazie alla rasoiata del tedesco che risolve una partita rognosa, combattuta, ma poco spettacolare, nella quale sono solo i bianconeri a cercare di pungere, tanto è vero che la prima parata di Buffon arriva solo a cinque minuti dal termine.

All’inizio Allegri rinuncia ancora a Pjanic e Higuain e riconferma per dieci undicesimi la formazione schierata contro i vola una settimana fa, con la sola eccezione di Benatia al posto di Bonucci, rimasto a Torino per motivi familiari. (Forza Matteo siamo tutti con te piccino)

L’inizio dei bianconeri è tutt’altro che frenetico: la Juve lascia l’iniziativa alla Lazio, aspettandola nella propria metà campo, senza comunque patire eccessivamente il pressing alto degli avversari. Ben più in difficoltà Basta quando Alex Sandro lo aggredisce sporcando il suo rinvio che si trasforma in un assist per Dybala, il cui colpo di testa viene tolto dall’angolino da Marchetti. Dopo una decina di minuti dal fischio d’inizio la Juve cambia ritmo, soprattutto alza il baricentro e la gara diventa ben presto un monologo, anche se le ripartenze dei biancocelesti consigliano prudenza.

La fase difensiva della squadra di Inzaghi è ben disposta. Ogni spazio viene chiuso e questo, unito a qualche imprecisione di troppo e al gran caldo, che addirittura porta al time out a metà tempo, tiene lontani i bianconeri dalla porta di Marchetti che deve intervenire solo alla mezz’ora, quando Asamoah arriva sul traversone di Khedira e, complice la deviazione di Basta, sforna un pallonetto che il portiere neutralizza in due tempi.

La ripresa, almeno nei primi minuti, non offre molto di più, almeno fino al 12′, quando nello spazio di pochi secondi Mandzukic e Dybala arrivano al tiro: il primo viene respinto da Marchetti, il secondo termina a lato di un soffio. La partita finalmente si vivacizza e Khedira sfiora il palo dopo il servizio di tacco di Dybala, quindi è Chiellini ad alzare troppo il colpo di testa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Al 20′ arriva il momento di Higuain, in campo al posto di Mandzukic, non passa neanche un minuto dal suo ingresso ed ecco l’assist di Dybala per Khedira che controlla e infila con un diagonale di sinistro il suo secondo gol in due partite.

I padroni di casa provano a reagire: Patric arriva al tiro da buona posizione, deviato sopra la traversa, e a cinque minuti dal termine Parolo costringe Buffon alla prima parata della gara, con un rasoterra dal limite. Nel finale Allegri, che aveva già cambiato Dani Alves con Lichtsteiner, fa esordire Pjaca, inserendolo al posto di Dybala, e il croato trova anche il tempo di mettersi in luce con un doppio passo e una sventola di destro bloccata da Marchetti, che praticamente chiude la gara e che accompagna la Juve alla pausa per le Nazionali a punteggio pieno.

FORMAZIONI:

LAZIO:Marchetti; Bastos, De Vrij, Radu; Basta (27′ st Djordjevic), Parolo, Biglia, Lukaku (18′ st Patric); Felipe Anderson, Lulic (14′ st Milinkovic-Savic); Immobile

A disposizione: Strakosha, Vargic, Hoedt, Wallace, Cataldi, Leitner, Kishna, Lombardi, Murgia
Allenatore: S. Inzaghi

JUVENTUS:Buffon; Benatia, Barzagli, Chiellini; Dani Alves (28′ st Lichtsteiner), Khedira, Lemina, Asamoah, Alex Sandro; Dybala (43′ st Pjaca), Mandzukic (20′ st Higuain)

A disposizione: Neto, Audero, Rugani, Evra, Pjanic, Hernanes
Allenatore: Allegri

Sono 18 le vittorie bianconere nelle ultime 24 partite di A contro la Lazio (sei i pareggi). In particolare, la Juve ha vinto gli ultimi 5 match di Serie A contro la Lazio senza subire alcun gol (11 quelli segnati).

Allargando lo sguardo, si nota come la squadra di Allegri ha vinto 28 delle ultime 30 partite disputate in Serie A (un pareggio, una sconfitta).

Dal lato difensivo, da segnalare come i bianconeri, nelle ultime 16 gare di Serie A giocate, abbiano concesso almeno un tiro nello specchio agli avversari.

“Vicini alla famiglia Bonucci”, lo striscione appare durante la partita tra Juve e Lazio. Il campione bianconero non ha disputato la gara per gravi motivi famigliari. La solidarietà di tutti Noi tifosi per il dramma di Leo.

Matteo Bonucci era già stato operato d’urgenza a fine luglio all’ospedale Regina Margherita: in quell’occasione si era parlato dell’insorgenza di una patologia acuta, ma la famiglia del giocatore aveva comprensibilmente chiesto la massima privacy.

Oggi pomeriggio, durante la partita contro la Lazio, i tifosi bianconeri in trasferta hanno preparato uno striscione per esprimere la propria solidarietà e vicinanza al difensore della Juventus: “Vicini alla famiglia Bonucci, forza Matteo!”. E lo stesso hanno fatto i “colleghi” laziali.

Lazio-Juve, striscione per Bonucci

GRAZIE RAGAZZI..

Avanti così..

FINO ALLA FINE FORZA JUVENTUS.

 

Annunci

E..SEMIFINALE SIA! JUVE SEI GRANDE!

Postato il

20 Gennaio 2016

Quarti di finale di Coppa Italia :

Lazio – Juventus: 0-1

La Juventus continua il suo momento d’oro e conquista l’accesso alle semifinali di Coppa Italia, dove sfiderà l’Inter. All’Olimpico finisce 1-0, grazie a un gol dell’ex, Stephan Lichtsteiner, a metà secondo tempo. Prima frazione equilibrata, con la Juventus che ha qualche occasione in più ma manca della cattiveria giusta per portarsi in vantaggio, soprattutto con Pogba. Nel secondo la squadra di Allegri cresce, specialmente con Zaza che però in due occasioni non riesce a battere Berisha. Al 66′ poi la svolta: ancora Zaza calcia sul palo, sulla respinta Lichtsteiner tira debolmente, la palla supera di poco la linea, ma la goal-line technology conferma la rete dello svizzero. Nel finale la Lazio prova a pareggiare, ma non impensierisce mai Neto e i bianconeri sfiorano diverse volte il 2-0, ancora con Zaza prima e con Dybala poi.

Oltre al danno si aggiunge la beffa dell’infortunio di Biglia, che deve uscire dal campo, a pochi minuti dalla fine della partita, con il timore di un lungo stop. Dopo cinque minuti di recupero Damato fischia tre volte e sancisce la qualificazione bianconera: in semifinale sarà Juventus-Inter. La vincente affronterà Milan o l’Alessandria.

Juventus inarrestabile è tornata davvero a far paura!

LAZIO-JUVENTUS 0-1

FORMAZIONI UFFICIALI:

LAZIO (4-3-3): Berisha; Konko (73′ Felipe Anderson), Biśevac, Mauricio (62′ Hoedt), Radu; Milinkovic, Biglia, Lulic; Candreva, Klose (83′ Matri), Keita. All. Stefano Pioli

JUVENTUS (3-5-2): Neto; Caceres, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner (80′ Cuadrado), Sturaro, Marchisio, Pogba, Alex Sandro; Zaza (90′ Dybala), Morata (76′ Mandzukic). All. Massimiliano Allegri

a001.variant1400x787a002.variant1400x787a004.variant1400x787a005.variant1400x787a006.variant1400x787a007.variant1400x787a008.variant1400x787a009.variant1400x787a010.variant1400x787a011.variant1400x787a012.variant1400x787a013.variant1400x787a014.variant1400x787a015.variant1400x787a016.variant1400x787a017.variant1400x787a018.variant1400x787a019.variant1400x787a020.variant1400x787a021.variant1400x787a022.variant1400x787a023.variant1400x787a024.variant1400x787a025.variant1400x787

Non una grandissima partita, ma l’unica cosa che contava era vincere e abbiamo vinto!

ANCORA UNA VOLTA: GRAZIE RAGAZZI! SONO FIERA DELLA MIA JUVE!

Adesso asfaltiamo gli interistacci, FORZA RAGAZZI!

Domenica contro la Roma dobbiamo assolutamente Vincere!

La strada è ancora lunga, ma NOI NON MOLLIAMO MAI!

UNITI E COMPATTI CE LA POSSIAMO FARE!

IO CREDO IN VOI COME SEMPRE…DAI RAGAZZI!

FINO ALLA FINE FORZA JUVENTUS!

E SONO 5 VITTORIE CONSECUTIVE..SIAMO TORNATI!

Postato il Aggiornato il

04 Dicembre 2015

Quindicesima giornata di Campionato di Serie A Tim 2015/2016:

Lazio-Juventus: 0-2

12308568_991518467561622_5080981274000726603_n

Lazio- Juventus è l’ennesimo traguardo abbattuto dal nostro Capitano Gianluigi Buffon. NUMERO 1!

12289579_1511638005797914_813058097874986300_n

All’Olimpico grande serata di un fenomenale Paulo Dybala che provoca l’autogol di Gentiletti e realizza il 2-0. Biancocelesti in crisi nera.

Nel primo anticipo della 15a giornata di Serie A, la Juve batte 2-0 all’Olimpico la Lazio, conquista la quinta vittoria di fila e aggancia la Roma al quarto posto. Grande protagonista Dybala: al 7′ con un tiro-cross provoca l’autorete di Gentiletti, poi al 32′ trova il raddoppio da fuori area. Un goal incredibile..un capolavoro! I biancocelesti, che non vincono dal 25 ottobre, sempre più in crisi.

Il mese di novembre ha regalato ad Allegri 4 vittorie e fatto ritrovare consapevolezze che sembravano essere state perdute nella prima parte di stagione. L’Olimpico biancoceleste porta bene ai bianconeri: nelle ultime 10 sfide 7 vittorie e tre pareggi. Allegri aveva parecchie defezioni a centrocampo, la più pesante la squalifica di Pogba, ma c’era  il talismano Marchisio: con lui in campo in questa stagione mai una sconfitta.

E ancora una volta ha funzionato!

FORMAZIONI UFFICIALI:

Lazio (4-2-3-1): Marchetti; Basta, Gentiletti, Mauricio, Radu; Biglia, Parolo; Candreva  (1′ st Felipe Anderson ), Milinkovic-Savic (24′ st Matri), Kishna (1′ st Keita); Klose. A disp.: Berisha, Guerrieri, Hoedt, Braafheid, Konko, Cataldi, Djordjevic. All.: Pioli
Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Sturaro, Marchisio, Asamoah  (24′ st Evra), Alex Sandro; Dybala (35′ st Cuadrado), Mandzukic (37′ st Morata). A disp.: Neto, Rubinho, Rugani, Padoin, Vitale, Lemina, Zaza. All.: Allegri

12313987_991448540901948_9117579642989930159_n

Un grande ritorno di Asamoah, un immenso Dybala sempre più uomo-simbolo di questa remuntada bianconera. Alex Sandro ormai è una conferma.

La Juve vince come ai ‘vecchi’ tempi. Dopo un mese di novembre condito da soli successi, i bianconeri aprono ufficialmente la crisi della Lazio e avvicinano l’obiettivo rimonta sulle squadre di testa centrando la quinta vittoria consecutiva. Si fa concreto il rischio che Inter, Roma, Napoli e Fiorentina debbano condividere il banchetto di Natale delle battistrada con la squadra di Allegri. Trascinati dai piedi fatati di Paulo Dybala, sempre più baricentro delle loro fortune i bianconeri conquistano 3 punti importantissimi.

Per capire quanto la Lazio sia in crisi basta rivedere i due gol – soprattutto il primo – con cui Paulo Dybala abbatte le deboli certezze della retroguardia biancoceleste. Grave l’errore di Mauricio in occasione del primo gol, ispirato dall’argentino ma che nei taccuini risulterà come autogol di Gentiletti. Sette minuti e Pioli deve inseguire. Ne bastano altri tredici per mettere in ghiacciaia i 3 punti e avvicinare la vetta. Questa volta l’argentino confeziona un capolavoro alzandosi il pallone per spararlo alle spalle di Marchetti (non perfetto) dopo una grande azione di Mandzukic. Attenzione: i due si completano alla grande e Allegri potrebbe aver trovato l’alchimia giusta a discapito di Morata. Con la perla disegnata per il raddoppio, Dybala sale a quota 7 gol e 3 assist dopo 15 giornate: come lo scorso anno a Palermo ma soprattutto gli stessi numeri di Carlos Tevez nella prima stagione a Torino. E con l’autogol provocato sono undici le reti nelle quali ha messo lo zampino sulle 22 segnate dai bianconeri. La Juventus cercava il successore dell’Apache e sembrerebbe averlo trovato. La Joya cresce anche in personalità e leadership nonostante i 23 anni, sfiora più volte la doppietta e semina panico a ogni tocco di palla. Il passaggio dal rosanero al bianconero è stato leggero e Allegri, dopo un breve periodo di rodaggio, può goderselo davvero.

12341378_1511636232464758_3953723446226323709_n

 12241766_991539717559497_2674094168747077369_n12299221_991539977559471_1521696904881570045_n12301573_991539710892831_4806552383851353243_n12289734_991540057559463_2192169799404376230_n

Soccer: Serie A; Lazio-Juventus

12311150_991539727559496_5071813801911320473_n12341273_991539970892805_7987960577078143346_n12316313_991539987559470_6890975021789349600_n12311179_991539700892832_2501610059417926079_n12311280_991539737559495_2120060725358158675_n12311169_991539757559493_786366871674310248_n12313658_991540097559459_3139126466101118954_n12311188_991539690892833_2378546692473790366_n12301552_991539907559478_8603447259806485181_n12347934_991489374231198_8438670785835433085_n12289619_991539714226164_3603062730226246820_n12346569_991539784226157_1234278214217589641_n12342704_991539800892822_3235141690776466926_n12342643_991539687559500_535935407847259966_n12310680_991540070892795_7528449507518790698_n12313950_991539720892830_60194624031467667_n12313837_991540080892794_8190185115608984656_n12301724_991540104226125_2296312975598062379_n